Il braccio e la mente, dal 7 maggio Flavio Insinna debutta nel preserale di Canale 5


Flavio Insinna è pronto e carico per la sua nuova avventura: dopo aver presentato “La Corrida”, il presentatore romano debutterà lunedì 7 maggio  nella fascia del preserale di Canale 5, con un nuovo quiz show intitolato “Il braccio e la mente“. Il gioco ha una trama molto semplice: una coppia di concorrenti si presta a delle prove. Ci sarà un concorrente che si occuperà delle prove fisiche (il braccio) mentre l’altro sarà impegnato a rispondere ad alcune insidiose domande (la mente). Uno schema molto semplice che potrebbe affascinare il pubblico del preserale, forse un po’ stanco dei soliti quiz. Il presentatore è stato intervistato su Rai5, dove ha un po’ parlato dei progetti passati e futuri, confermando le voci che volevano vederlo condurre un Festival di Sanremo. “Del Noce aveva pensato a una strategia che da Affari tuoi mi portasse a Sanremo. E dire che io ho detto molti no a cose famose, ma su Sanremo io penso vada presentato una volta quasi alla fine. Dopo quello non c’è la Coppa del Mondo. Poi che ti fai dare? Devi tornare indietro? E’ il tuo acuto, il do di petto, ma poi vai via. Lo farei a 53, 54 anni. A 55 vorrei levarmi di mezzo” spiega Insinna, che poi racconta l’esperienza de “La Corrida“, proprio su Canale 5. “Mi piace da morire, perché posso fare veramente il cretino come sono. Il protagonista è lui, io ti accompagno, poi mi metto tra te e il rumore fragoroso delle pentole che è la mia natura, un po’ buona, un po’ cinica. Il lunedì mattina, quasi sempre, la metà dei concorrenti telefonava in lacrime perché si era divertita da matti e voleva tornare” rivela Insinna.

8 Commenti su Il braccio e la mente, dal 7 maggio Flavio Insinna debutta nel preserale di Canale 5

  1. Sulla natura cretina e soprattutto cinica non c’è niente da eccepire. Quanto a Sanremo..quante volte lo ripete…gli rode eh?!
    “…E la Rai ti fa ciao-ciao!”. Comunque ha già pronto un nuovo libro (spazzatura). Vorrei sapere chi è il negro che scrive per lui. Poveraccio. Due libri in un anno. Ma che sia solo uno poi, il ghost-writer?…

  2. Eh già prima attore poi presentatore adesso scrittore la sfrontatezza di costui non ha limiti io invece gli consiglierei alla veneranda età di andare finalmente a lavorare magari a zappare con quelle braccia rubate all’agricoltura invece adesso si pavoneggia dopo aver investito Fatma Ruffini che presenterà il nuovo preserale di canale 5 sperando che non faccia la raccapricciante colossale figuraccia della Corrida e soprattutto che il prossimo libro non sia IL VOCABOLARIO DELLA PAROLACCIA E DEGLI INSULTI come l’altro e che questa volta nessuno sia nel mirino di una mente così perversa menomale che la Rai l’ha capito visto che ho letto da qualche parte che per lui l’unica cosa che avrebbero in serbo da fargli fare è la lucidatura del cavallo di Viale Mazzini.

  3. Te lo dico io dove l’hai sentito: a Wanted, il 16/04/2012, alle 21:15 su Rai5, dove era ospite. Le testuali parole erano “Ogni tanto passo in Rai a chiedere se c’è qualcosa per me. Ma mi dicono che per ora possono solo darmi da lucidare il cavallo”. Questo poveraccio non fa che mandare segnali disperati alla Rai perché se lo riprenda, come leggi qui sopra…ma ditemi voi se uno va a rivangare quando gli hanno chiesto di presentare San Remo, ma ditemi voi che spiegazione cervellotica la sua per aver rinunciato…E’ meglio che la Rai lo lasci dov’è, che non gli causi danni di immagine, invece. Mi meraviglio che ci sia ancora qualcuno che parla di “successo Corrida con Insinna”. Dati alla mano (sono ancora negli archivi di Tvblog), la sua edizione E’ STATA QUELLA CHE HA OTTENUTO IL PIU’ BASSO SHARE DELLA STORIA DEL PROGRAMMA!! E’ stato battuto da “Ballando con le stelle” puntata dopo puntata, nonostante il tour promozionale in giro per tutti i programmi Mediaset (è stato ospite persino al Grande Fratello, da lui anni fa disprezzatissimo). Cosa non si fa per campare. Non so perché Mediaset tenga alui così tanto.Ah, dimenticavo: persino nel suo libro quando farnetica su come potrebbe comportarsi con l’infermiera da lui definita “nana-stronza”, ancora ribadisce “Mi vien voglia di mostrare la faccia da Rai”. Ma quale faccia da Rai, se lo sanno tutti che già magnava al piatto de Mediaset e che è stato considerato un traditore dall’Azienda Televisiva Nazionale??

  4. Beh io a questo punto se fossi in quelli della Rai glielo farei fare Sanremo a costo di sacrificarmi sperando che poi però finalmente si tolga dai piedi visto che ha detto che dopo non ci sarebbe più nulla da fare solo andare via ma vuoi mettere a non averlo più intorno come un’edera rognosa come un’elemosinante tanto è a ciò che si è ridotto questo GRANDE ARTISTA a chiedere la carità un pò quà e un pò là come un mendicante finalmente lascerebbe il posto a quelli validi davvero e ce ne sono tanti in giro che magari rimangono a spasso perchè questo insignificante raccomandato viene sempre prima a me personalmente l’idea che sparisse farebbe molto piacere visto che lo reputo il PERSONAGGIO Pìù ODIOSO, ANTIPATICO, POCO PROFESSIONALE E IMBRANATO della televisione italiana di tutti i tempi.

  5. Salve. Comunque, accanirsi su un essere umano, di qualsivoglia natura essa sia, non solo è da ritenersi un atto ingeneroso nei suoi confronti; soprattutto, sviliamo la nostra persona.

  6. Cara Marinella per quanto mi riguarda se mi accanisco c’è un motivo tu parli perchè forse non sai com’è il SIGNOR INSINNA quando si accanisce e quanta bassezza e pochezza d’animo è capace di rasentare.

  7. NEANCHE CON UN MORSO ALL’ORECCHIO, cap. “L’infermiera stronza”, pag.84 e seguente: ‘…scopriamo che è cambiato il turno degli infermieri. Lo dirige una BASSETTA, BRUTTINA, CON GLI OCCHIALI, mi viene in mente che tu, papà, ridendo, la definiresti PICCOLA, CURTA E MALE CAVATA. Guarda e parla con L’INEVITABILE RABBIA CHE HANNO A VOLTE IN CORPO LE DONNE BASSE, BRUTTINE E CON GLI OCCHIALI. […] Non continuo la discussione perché stasera poi noi andiamo via e se litigo con te PICCOLA, CURTA E MALE CAVATA vestita da infermiera, CHE NE SO SE STANOTTE PAPA’ LO SEGUI COME SI DEVE O MAGARI TI VENDICHI? […].Qualunque forma di potere ci da’ alla testa, non sappiamo più distinguere e soprattutto tu, PICCOLA, IDIOTA CON GLI OCCHIALI E CON IL CAMICE VERDE, non capisci che è vero che esiste un regolamento[…] ma se muore in questo istante […] tu mi hai lasciato fuori.
    Capitolo “Vedrai che andrà tutto bene”, pag. 86 e seguente: ‘LA BASSETTA STRONZA, CON GLI OCCHIALI ma in abiti borghesi, va via con il suo passettino volitivo CON IL PASSO CORTO DI CHI E’ BRUTTO E HA PURE LE GAMBE CORTE […] E’ NERVOSA PERCHE’ VORREBBE ESSERE ALTA E BELLA E FARE PASSI LUNGHI.[…] Arriva alla sua auto, apre lo sportello e non fa in tempo a salire, arrivo da dietro, LA PRENDO PER IL COLLO E LE SBATTO LA FACCIA CONTRO LA SUA AUTOMOBILINA NUOVA NUOVA, COMPRATA IN SEDICI COMODE RATE. PERDE SANGUE DAL NASO, MA NON E’ SVENUTA.[…].Sto impazzendo. Se domani incontro di nuovo LA BASSETTA STRONZACON GLI OCCHIALI le offro un caffè e provo a parlarle con calma. E POI LE SPACCO IL NASO SUL BANCO DEL BAR.’ Le frasi in stampato sono opera mia, per sottolineare l’accanimento di Insinna sul fisico della donna e le assurde fantasia di violenza. @Marinella:tu dici “accanirsi su un essere umano, di qualsivoglia natura essa sia, non solo è da ritenersi un atto ingeneroso nei suoi confronti; soprattutto, sviliamo la nostra persona”. vale anche per noi o il sig. Insinna ha una deroga speciale, essendo famoso? Ma fammi il piacere. Saluti definitivi.

  8. Non mi sono spiegato bene: “le frasi in stampato sono opera mia” nel senso che per trascriverle HO USATO IO LO STAMAPATO, sono opera di Insinna, eh!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.