Rai, sempre meno calcio: chiude 90° Minuto?


La notizia è storica: la nuova dirigenza Rai starebbe pensando di chiudere una delle trasmissioni storiche della tv di Stato, 90° Minuto. La notizia ha dell’incredibile, perchè parliamo di un programma che ha davvero fatto la storia delle trasmissioni sportive. Dopo 41 anni di diritti consecutivi, per motivi economici e probabilmente anche per un discorso legato ai risultati in termini di share che la trasmissione ottiene, la Rai sta seriamente pensando di non confermare la trasmissione. La dirigenza Rai ha infatti effettuato un offerta al ribasso per i diritti sul calcio in chiaro alla Lega di Serie A, chiedendo di separare la fascia pomeridiana da quella serale. L’idea della Rai è quella di continuare a trasmettere il calcio nella tarda serata della domenica, con il consueto appuntamento della Domenica Sportiva, tralasciando però l’appuntamento delle 19 con Novantesimo minuto. L’attuale versione di 90° Minuto non ottiene grandi risultati: la coppia Volpi-Boniek, in onda su Rai Tre è ben lontana dai risultati di qualche anno fa, ma su questo pesa enormemente l’avvento di Sky e di Mediaset Premium. Insieme a 90° Minuto dovrebbe chiudere anche Stadio Sprint, la trasmissione che va in onda con le voci dai campi, le interviste ai protagonisti subito dopo la fine delle partite della domenica pomeriggio. Insomma una Rai che sta per abbandonare completamente il calcio in chiaro, se pensiamo che dall’anno prossimo la Champion’s League (esclusiva degli ultimi anni in Rai) sarà trasmessa in chiaro da Mediaset (oltre la trasmissione integrale su Mediaset Premium e Sky).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.