Aldo Busi: “querelerò Monica Setta”


Pensavate che dopo l’allontanamento di Aldo Busi dalla Rai non avremo più sentito parlare di lui? Vi sbagliate perché lo scrittore dalla pagine di Oggi si toglie qualche sassolino dalla scarpa, scagliandosi contro i suoi ex naufraghi e Monica Setta.

[ad]

Partiamo proprio con le parole rivolte a Monica Setta:  “Quell’opinionista, sembrava una povera vecchia serva di scena, le mancava solo il manico dello spazzettone a sostenerle il doppiomento – afferma Busi – Le ho mandato il seguente sms: ‘Sei stata sublime darling, tanto più che nessuno ti ha dato una mano e che il tuo sguardo tradiva la stanchezza di essere sola’. Intanto querelo. Tale Setta, già con una querela in arrivo per un’altra sua trasmissione, ha sostenuto che avrei subito un processo per atti osceni in luogo pubblico a Trieste, che non c’è mai stato nemmeno altrove. Io sono fiero di essere stato processato solo per la mia opera, a Trento, per il libro ‘Sodomie in corpo 11’, farsa che finì in un nulla di fatto per reato inesistente. Sono in buona compagnia: Flaubert, Pasolini”.
Poi è passato a Sandra Milo, dicendo: “Ha presente il didietro della Milo? Era un ufo che mi si è piantato in faccia per un mese a ogni risveglio, risveglio si fa per dire, perché chi può dormire con un russare e un culo così nelle costole. Inoltre russa come un cingolato e va in giro oscenamente in bikini”.
E infine ne ha anche per Loredana Lecciso: “Cammina in punta di piedi, si tocca in continuazione i capelli e perde identità di passo in passo. Stava ore e ore sola in capanna. È intelligentissima, peccato le sia mancato il vero affetto di un maestro disinteressato, ed è una che rompe le scatole agli uomini.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.