Tutto pronto per “Ti lascio una canzone”, intanto Scotti si difende dalle accuse di ‘plagio’


“Non mi risulta che Antonella Clerici abbia inventato il programma e che sia titolare dei diritti. Sarebbe come se affermassi che Io canto è mio. Non lo è. E cosa dovrebbero dire Cino Tortorella per lo Zecchino d’oro o Tortora il cui Portobello è stato copiato da tutti. E Il milionario, La Corrida. Se veramente fosse di suo possesso la Rai avrebbe chiesto la sospensione dello show: io pensavo di fare una nuova edizione di Bravo bravissimo, poi è arrivato Cenci con i suoi ragazzi e tra capo e collo abbiamo cambiato.

[ad]

Non avrei mai creduto che poi in Rai avrebbero rifatto Ti lascio una canzone“. Queste le parole di Gerry Scotti, intervistato da settimanale Libero in merito alle pressanti accuse di plagio del suo Io Canto. Il conduttore de Il Milionario dopo mesi di parole misurate, per la prima volta si toglie qualche sassolino dalla scarpa difendendo il suo baby talent.
Intanto Antonella Clerici non se ne sta di certo con le braccia conserte, sembra essere tutto pronto per il ritorno di Ti lascio una canzone che da quest’anno avrà anche una location diversa: “Ho deciso Napoli per due motivi: per i lavoratori che sono lì, e per la Rai, che me l’ha chiesto proprio per rilanciare la sede napoletana -spiega la bionda conduttrice- Sono una vecchia aziendalista e tengo molto a dare una mano ai lavoratori di viale Marconi in difficoltà. Sono convinta che Napoli sarà un valore aggiunto a questo show e so che il pubblico non mi deluderà”.
Le polemiche tra la Clerici e Scotti sono appena iniziate?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.