MTV, l’ad conferma: possibile l’addio dell’emittente musicale?


I risultati di MTV nell’ultimo anno sono calati: quello che negli anni Novanta (e i primi del Duemila) era un canale musicale di riferimento per i giovani, ha cambiato i contenuti, passando ad un abbandono della musica a favore di reality americani, campagne sociali e politiche. Ma è proprio l’arrivo in gran massa di telefilm e sopratutto dei reality americani a far allontanare i giovani da MTV: ormai la musica è disponibile sul web con grandissima facilità. Così la rete cambierà direzione, passando da tv musicale a tv generalista. Il calo degli ascolti potrebbe affrettare questa soluzione, creando una rete che sia in grado di affascinare i giovani, contrastando così il primato di Italia 1, e la forte avanzata di Deejay TV. Proprio a Deejay TV si ispirerà la nuova MTV: da canale musicale, in breve tempo si è passati alla produzione di un canale semi-generalista, sarà questo il nuovo schema di MTV? La considerazione più importante riguarda proprio la musica: già negli anni scorsi erano scomparsi i progammi musicali dalle reti Mediaset e Rai, per lasciare spazio solo ai talent show musicali. L’addio al palinsesto musicale di MTV potrebbe voler che sulla tv italiana sparirà la musica? Lo scopriremo nei prossimi mesi, quando il progetto del cambiamento di MTV sarà più chiaro.

Pietro Gugliotta

1 Commento su MTV, l’ad conferma: possibile l’addio dell’emittente musicale?

  1. beh.. un canale inutile… almeno prima mandavno in onda TRL, TRL ON TOUR… che erano seguitissimi!!! li hanno chiusi per lasciare spazio alle ragazzine incinte! pessimo canale!! mi manca MTV!! anche il logo fa schifo oggi… una volta il palinsesto veniva fatto egregiamente… trl alle 3, serie tv BELLE alle 8 di sera, anime ecc..ecc… altro che la ciofeca trasmessa oggi

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.