Massimo Ghini: “A Delitti Rock non parleremo di Amy Winehouse”


Partirà il 12 settembre, andrà in onda su Rai Due il nuovo programma “Delitti Rock“. A presentare, o meglio, a raccontare ed introdurci nelle vite di tanti artisti che hanno fatto la storia della musica, ci sarà Massimo Ghini. A presentarci la figura del presentatore – narratore è lo stesso attore Ghini. “Non sono un conduttore nel senso e nel rispetto pieno della parola. Sono il narratore che guida il pubblico nei ricordi e nei racconti di storie che coinvolgono le rockstar. Parliamo, e mi dispiace dirlo, esattamente di quello che è successo a Amy Winehouse” spiega Ghini, che poi si concede una riflessione sul fattore dell’età, che unisce tragicamente le scomparse di Kurt Cobain, Jimi Hendrix ed Amy Winehouse. “È terribile questo fatto del club dei 27: Kurt Cobain, Jimi Hendrix… Roba allucinante. A causa del programma e dopo la morte di Amy Winehouse mi stanno chiamando tutti, non lo nego. È una coincidenza incredibile. E poi non c’è chiarezza nella morte. È solo un copione, che si ripete”. Ghini ha confermato che a Delitti Rock non si parlerà della morte di Amy Winehouse, dato che il programma è stato progettato e concepito prima di questo accadimento. Delitti Rock andrà in onda in prima serata su Rai 2 a partire dal 12 settembre.

Pietro Gugliotta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.