Ambra: “Su di me c’e’ ancora il pregiudizio di Non è la Rai”


Da scalmanata e impertinente ragazzina di Non è la Rai, passando per affermata conduttrice di svariati programmi tv, fino ad arrivare di recente alla recitazione. Così si potrebbe racchiudere il percorso artistico di Ambra Angiolini.
L’ex pupilla di Gianni Boncompagni nonostante sia diventata un’apprezzata attrice, molto spesso deve fare i conti con i pregiudizi che hanno a che fare con il suo passato. In occasione della presentazione del film ‘Notizie dagli scavi’ (al Festival del cinema di Venezia nella sezione ‘fuori concorso’), ha precisato che il suono nome è sinonimo di difficoltà per un regista cinematografico: E’ considerato da alcuni registi troppo difficile da gestire. Io però sono serena, amo il mio passato – ha dichiarato la Angiolini – Nelle mie scelte, che per alcuni sono state provocatorie, c’è stato in realtà un percorso, che mi ha portato fino a qui.
La Roberta di Saturno Contro ha voluto lanciare alcune frecciatine ai suoi fan, rei di non considerarla come si deve in questo momento che si trova all’interno di una manifestazione importante come lo è la mostra cinematografica lagunare: Fanno finta di aspettare le altre, perché si vergognano di dire che sono lì per me.
Infine, Ambra, conclude le sue dichiarazioni facendo presente da dove arrivano i pregiudizi che la riguardano: Su di me c’e’ ancora il pregiudizio di Non e’ la Rai. Voi siete d’accordo?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.