Max Giusti: “Non so se Supermax in tv possa funzionare”


max_giustiMax Giusti è stato uno degli ospiti più graditi del Giffoni Film Festival. L’incontro con i giovani è stata l’occasione per porre alcune domande anche legate al mondo della televisione, in particolare sui progetti futuri di Giusti. Se c’è una cosa che non si può rimproverare a Max Giusti è la mancanza di autocritica e sincerità: le sue parole infatti sono tanto chiare quanto oneste.Supermax in tv? Fosse per me non l’avrei portato in tv” esordisce così il conduttore. “Certo, sono lusingato della richiesta, ma mettiamola così: io voglio continuare a fare Supermax così come lo faccio in radio, poi tocca alla tv, agli autori, al regista, declinarlo in un racconto tv di 40 minuti. Il punto è che io non voglio edulcorarlo, altrimenti si rischia di perdere due scommesse” chiarisce Max, che poi concentra la sua attenzione sulla fascia oraria concessa al suo programma. Supermax in tv può essere un’arma a doppio taglio, in particolare perchè sarà trasmesso nel pieno pomeriggio, una fascia che secondo Giusti non si sposa bene con il target della trasmissione. “Io non so se Supermax in tv possa funzionare. Penso che nella fascia 17.00-17.40 non ci sia pubblico per un programma come questo, pubblico che invece c’è in radio al mattino” chiarisce. Quale potrebbe essere la collocazione migliore per questo programma? Max Giusti non ha dubbi: la seconda serata. Il debutto televisivo di SuperMax è fissato per le ore 17 dell‘8 settembre, Max Giusti sarà affiancato da Gioia Marzocchi, che sostituisce Laura Barriales.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.