Paolo Bonolis: “Avanti un altro, una scommessa vinta”


bonolisNei giorni scorsi è tornato in tv dopo una breve vacanza, conducendo la Festa per i 100 anni del CONI, andata in onda sulle reti Rai. E’ Paolo Bonolis, protagonista di una lunga intervista concessa a Tvblog. Nonostante il suo contratto con Mediaset, l’azienda gli ha permesso di presenziare e condurre la cerimonia del CONI su Rai Uno. Un passaggio breve in Rai, una toccata e fuga, anche perchè Paolo ha ancora due anni di contratto con Mediaset. Bonolis è una delle punte di diamante di Mediaset, come dimostrano i dati del format “Avanti un altro“. “E’ stata una stagione assolutamente perfetta” esordisce il conduttore. “Avanti un altro ha ottenuto degli ascolti che sono imbarazzanti per un preserale in onda su una rete commerciale, dove l’irruenza pubblicitaria ti mette nella condizione di non competere con chicchessia”. Bonolis e Canale 5 hanno voluto rischiare: una scommessa però ben giocata. “La scommessa del preserale era molto complicata perché dall’altra parte c’era un prodotto ben fatto, ben costruito, ben condotto, ben ingegnato e credo che l’abbiamo vinta”. Il conduttore ha speso poi parole al miele per Gerry Scotti, che lo ha sostituito nella seconda parte della stagione di Avanti un altro. “Gerry l’ha condotto tremendamente bene. Ha lavorato benissimo ed ha ottenuto ottimi risultati a dispetto di quello che faceva il format che andava in onda in questo periodo lo scorso anno” ha spiegato Bonolis, complimentadosi col collega. Il futuro di Bonolis però non vede solo la nuova stagione di “Avanti un altro”: Paolo è al lavoro per un progetto molto interessante, una prima serata su Canale 5. “Sarà una cosa molto leggera, piacevole e insolita. Se riusciremo a farla, vedremo se funzionerà”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.