Homer Simpson perde la “voce”: è morto Tonino Accolla


tonino accollaI Simpson non saranno più gli stessi: si è spento ieri a Roma il doppiatore Tonino Accolla. Uno dei doppiatori più capaci ci lascia, portandosi via le voci di tantissimi grandi attori e personaggi del mondo del cinema e della tv: Accolla infatti era la voce di Tom Hanks, Mickey Rourke, Kenneth Branagh, Jim Carrey, Ben Stiller, Tim Curry, Gary Oldman e Billy Cristal. Ma non solo, perchè l’inconfondibile risata di Eddie Murphy era proprio di Accolla. Il doppiatore, figlio d’arte (il padre Lorenzo è stato un altro grande doppiatore) è morto ieri a Roma, dopo una lunga malattia. La sua bravura nel doppiaggio lo ha portato in pochi anni ad occupare un ruolo di rilievo nel mondo del cinema, con un gran numero di personaggi doppiati, tanto da guadagnare un premio nel 1991, il Nastro d’argento per il miglior doppiaggio di Kenneth Branagh. Ma per i più giovani, Tonino Accolla è Homer Simpson, il protagonista del cartone animato fra i più seguiti in Italia, “I Simpson“. Proprio la sua personalizzazione di Homer Simpson ha aiutato il cartone ad avere grande successo nel nostro Paese. A proposito di questo ruolo, in una vecchia intervista, Accolla spiegava il suo lavoro, perchè non era un doppiatore ma anche un direttore di doppiaggio, occupandosi anche dei dialoghi. “Una cosa che vedo che i giornalisti dimenticano sempre, non so per quale motivo, è che scrivono ‘I Simpson, diretti da Tonino Accolla, la voce di Homer Simpson’. Ma i dialoghi sono la cosa più importante dei Simpson. Il linguaggio è importantissimo nei Simpson. Certamente, senza tradirli, ma se io leggo ‘eat my short’ e metto ‘ciucciati il calzino’, in italiano ha un altro senso rispetto a ‘mangiati le mutande’” spiegava Accolla.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.