Rai Due, Giovanni Minoli da settembre “sostituisce” Santoro?


Si parla con grande insistenza di un grosso impegno televisivo per il giornalista Giovanni Minoli. Lo spazio del giovedì sera su Rai 2 è ancora orfano di Santoro, sono state tante le idee in Rai ma nessuna quella giusta: dopo quasi un anno non si è trovato un sostituto, qualcuno che portasse una ventata di novità con un talk politico e d’attualità interessante il giovedì sera. Ma a settembre potrebbe esserci la svolta: l’idea del direttore di rete Pasquale D’Alessandro è quella di affidare una conduzione a settimana a Giovanni Minoli, proprio il giovedì, in prima serata, con un programma che possa ricalcare lo stile di “Mixer”, programma che andò in onda sulle reti Rai a cavallo fra gli Ottanta e i Novanta. Minoli, intervistato nei giorni scorsi dall’agenzia Adnkronos, non conferma, ma non smentisce. “Se ne parla, le ipotesi sono sempre tante ma non si può entrare nel merito di ipotesi. Eredità di Santoro? Con tutto il rispetto per Santoro, io non raccolgo l’eredità di nessuno, ho una mia storia professionale” spiega Minoli. In realtà, oltre al progetto del giovedì sera, la rete vorrebbe affidargli un nuovo spazio quotidiano nella fascia pomeridiana di Rai Due: ci potrebbe essere un taglio a “L’Italia sul 2”, a favore di una nuova trasmissione, un nuovo contenitore pomeridiano che possa affrontare l’informazione nella versione “intrattenimento”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.