Chiambretti: “Siamo in crescita, paghiamo il salto in prima serata”


I risultati in termini di ascolto del Chiambretti Sunday Show sono in crescita, così Piero Chiambretti commenta positivamente l’avventura che lo sta vedendo in onda ogni domenica su Italia 1. Rispetto alla prima puntata, quando gli ascolti erano stati piuttosto bassi, la seconda puntata messa in onda ha espresso un netto aumento di share: infatti il Chiambretti Sunday Show ha guadagnato circa 600 mila spettatori rispetto alla puntata d’esordio. “Praticamente, siamo saliti del 50 per cento. Di solito i programmi subiscono nella seconda puntata un calo fisiologico, capita anche al Festival di Sanremo. A noi non è capitato. Diamo tempo al tempo. Vuol dire che il programma ha una sua vitalità, che il passaggio dalla seconda alla prima serata non è indolore ma nemmeno impossibile” spiega il conduttore in una intervista concessa al quotidiano “La Stampa”. Chiambretti conferma di non avere nessun timore riguardo alla possibile chiusura anticipata del suo programma. “E’ come se Italia 1 avesse due anime. Il gruppo dirigente è con me. Publitalia, l’altra anima della rete, quella che deve garantire i numeri, è più neutra. Noi non siamo la Rai, che con il lavoretto del canone riesce a recuperare. Si sapeva che ci sarebbe stato un bel salto, tra la seconda e la prima serata. Vale il numero o vale il prodotto? Facciamo male a equiparare quantità e qualità” conclude Piero Chiambretti.

Pietro Gugliotta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.