Daria Bignardi parla di quello che è accaduto a L’era glaciale


La notizia è stata confermata da tempo: Daria Bignardi ritornerà a La7. La conduttrice aveva firmato un contratto biennale con la Rai, contratto che è stato strappato dal direttore Massimo Liofredi dopo alcuni momenti di tensione tra i due.
La goccia che ha fatto traboccare il vaso risale alla fine del 2009, quando la puntata de L’era glaciale fu improvvisamente posticipata rispetto al consueto orario. A parlare dell’accaduto è la stessa Bignardi sulle pagine del Corriere della sera: “Era il 4 dicembre 2009. Avevo registrato con qualche ora d’anticipo la puntata. Alle 23 mi chiamano diversi amici e mi chiedono perché sta andando in onda Paperino al posto dell’Era Glaciale. Cado dalle nuvole, cerco di capire: nulla, nessuna risposta. Nessuno ci ha mai spiegato le ragioni del ritardo. Hanno parlato di problema tecnico, ma evidentemente c’è stata l’intenzione di mandarlo in onda il più tardi possibile perché le dichiarazioni di Morgan avevano turbato qualcuno. Non so chi“.
Daria Bignardi ha aggiunto che il disinteressamento dell’Era glaciale da parte della Rai non è da cercare negli ascolti. Lo share del programma era perfettamente nella media della rete e, in alcuni casi, raccoglieva “frutti” più del dovuto.
Intanto la Bignardi ha firmato un contratto con La7, dalla prossima stagione sarà in prima serata sulla televisione di Telecom Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.