Claudio Brachino sospeso per due mesi dopo il servizio al giudice Mesiano


Chi di calzino ferisce di calzino perisce. Dopo il servizio andato in onda a Mattino 5 sul giudice Mesiano e suoi calzini turchesi, di cui si era fatto un gran parlare, Claudio Brachino è stato sospeso dall’ordine dei giornalisti per 2 mesi. Il giornalista infatti a metà febbraio aveva abbandonato la trasmissione  in attesa della proclamazione della sentenza, la quale è arrivata qualche giorno fa e viene espressamente imposto a Brachino di rimanere lontano dal video e dalla carta stampata per 2 mesi.

[ad]

Intanto Brachino ha fatto sapere di voler fare ricorso, ecco le sue parole: Farò immediato ricorso contro un provvedimento che giudico profondamente ingiusto. Mi limito a far notare che subito dopo la trasmissione in un editoriale anche autocritico ho analizzato a freddo quanto accaduto, ponendo una serie di domande sul merito della vicenda sottostante il servizio, a cui nessuno si è preso la briga di rispondere. Nonostante il linciaggio mediatico a cui sono stato sottoposto, ho risposto tempestivamente alla convocazione dell’Ordine discutendo la questione con impegno e serietà. Per tutti questi motivi non posso non pensare che si tratti di una condanna simbolica e tutta politica da parte dell’organismo che dovrebbe tutelare, al netto di ogni calcolo di convenienza ed opportunità, la libertà della categoria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.