L’influenza colpisce anche Ballarò


florisLa prossima puntata di Ballarò non andrà in onda a causa dell’attuale pandemia. L’influenza A H1N1 non ha risparmiato neanche il conduttore Giovanni Floris, il quale ha dichiarato: “Tutto a posto, mi sento bene, in famiglia l’avevano già avuta tutti ed ora tocca a me. Meglio però seguire le indicazioni del ministero ed evitare di distribuire virus qua e là. Basta che ora non mi chiedano di sostituire Topo Gigio!”. Floris in accordo con il direttore di rete Paolo Ruffini, ha deciso di non rispettare l’appuntamento del martedì sera con la sua trasmissione giornalistica. Il conduttore in questo modo ha voluto far prevalere, oltre al buon senso, le norme igienico-sanitarie maggiormente diffuse con il propagarsi del virus.

[ad]

Ipotizziamo che la stessa cosa accada all’interno del parlamento italiano: tutti i membri del Senato e della Camera sarebbero costretti non solo a rimanere in quarantena con tutti i disagi del caso, ma anche ad essere effettivamente presenti sul posto di lavoro… questo risolverebbe per almeno un bel po’ di giorni il problema dell’assenteismo e della conseguente questione dei ”pianisti”. Da non sottovalutare la convivenza forzata che ne deriverebbe: immaginate Paola Concia nello stesso metro quadro con Paola Binetti oppure Di Pietro insieme a Berlusconi? Potrebbero esserci due esiti: o non ne uscirebbe vivo nessuno, dato che si farebbero fuori l’uno con l’altro, oppure si risolverebbe tutto “a tarallucci e vino” …va bè la seconda opzione non è poi tanto lontana dalla realtà quotidiana!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.