La7, Cairo annuncia: “Niente tagli e una terza rete fra tre anni”


LA7Dopo aver acquistato nelle scorse settimane La7, l’editore Urbano Cairo è intervenuto in questi giorni per spiegare quale sarà il futuro dell’emittente televisiva italiana. La7 non subirà tagli pesanti, anzi Cairo ha intenzione di investire, ma sopratutto di razionalizzare le spese. Il tutto, con l’obiettivo di mantenere l’attuale linea editoriale. Cairo inoltre, ha fatto sapere che ci sono alcune fasce di palinsesto che non sono soddisfacenti, che non riescono ad attrarre gli investitori: per questo motivo, ci potrebbero essere interessanti novità. “Oggi non abbiamo ancora un piano triennale dettagliato ma molte idee: manterremo l’attuale linea editoriale, manterremo e svilupperemo ancora meglio gli attuali programmi, ripensando la programmazione del pomeriggio” spiega Cairo. E a tal proposito, fra le idee di Cairo, c’è la possibilità di sostituire “Il commissario Cordier” con la promozione al pomeriggio di programmi come “L’aria che tira” di Myrta Merlino o “Coffee Break” di Tiziana Panella. Cairo ha anche comunicato un diverso budget (un massimo di 40 mila euro a puntata) per i nuovi show e l’intenzione di inserire una terza rete di La7 (oltre La7 e La7D), ma questo solo fra tre anni, quando i conti dell’azienda televisiva saranno in ordine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.