I campioni internazionali del poker in Italia


Un tempo gli appassionati di poker (sicuramente molti meno di quanti ce ne siano oggi) avevano un bel daffare per ammirare i campioni in azione. Come minimo occorreva volare fin negli Stati Uniti, approdare nella mecca del gioco, Las Vegas, o altri poli di attrazione come Atlantic City, o ancora, sulla costa caraibica, ad Aruba o alle Bahamas.

Da una ventina d’anni però il poker ha conosciuto uno sviluppo notevole, soprattutto grazie all’introduzione, nei casinò prima ed in seguito anche nelle poker room online, della disciplina del Texas Hold’em, una versione del poker a carte scoperte e “comunitarie” che ha da subito impazzato tra i professionisti, il pubblico, ed i tantissimi dilettanti ed amatori che vi si sono dedicati con entusiasmo.

Sull’onda del successo del Texas Hold’em sono nati tornei importantissimi, che offrivano partite memorabili tra vecchi e nuovi campioni della disciplina. Ed anche in Europa la passione per il poker ha dilagato rapidamente, soprattutto a cavallo tra la fine del secolo e gli anni 2000. Quello che si vedrà nei prossimi giorni al Casinò di Sanremo, durante l’edizione 2012 dell’European Poker Tour (EPT), sarà un evento imperdibile per coloro che hanno imparato in questi anni ad apprezzare il poker.

Professionisti del calibro di Daniel Negreanu, che ha avuto una carriera sfavillante a cavallo tra i campioni vecchio stile e le nuove leve che si sono fatte le ossa davanti allo schermo di un computer. Ma anche Chris Moneymaker, l’outsider che stupì tutto il mondo pokeristico con le sue affermazioni al WSOP (World Series of Poker): nel 2003 era un giocatore sconosciuto, ma riuscì ad affermarsi davanti ai campioni e sbaragliarli. E’ stato l’esempio per moltissimi amatori, affascinati dall’inarrestabile scalata al successo che Chris era stato in grado di realizzare. Dopo il suo exploit furono moltissimi coloro che cominciarono a giocare seriamente nel tentativo di emularlo.

Le poker room online devono molto a lui, perché il suo esempio è stato un incredibile volano ed il miglior evento promozionale per il settore. Ti piacerebbe cimentarti? Gioca adesso

Tra le altre interessanti presenze all’evento, organizzato da Pokerstars, una poker room tra le più attive promozionalmente e più amate dai giocatori, anche Salvatore Bonavena, appena uscito sconfitto dall’edizione francese dell’EPT che si è tenuta nei giorni scorsi a Cannes, e con tanta voglia di rifarsi nella finale più importante della stagione.

Si parte venerdì con una serie di tornei satellite, che continueranno fino a sabato 11 giorno della finalissima. Un buy-in decisamente “salato”, a 5000+300€ ma per i fortunati vincitori dei tornei satellite la gioia di arrivare in finale e magari doversi contendere il montepremi e la picca con campioni del calibro di Luca Pagano e Dario Minieri, ma anche le affascinanti protagoniste del poker al femminile, tra le quali brillano le due Vanessa, Selbst e Rousso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.