Intelligence porta a casa il 27% di share


intelligenceSembra essere stata una vittoriosa serata quella di ieri 21 settembre, segnata dall’esordio della nuova serie tv di Canale 5 con Raul Bova. Battuto lo show comico di Vincenzo Salemme e Anna Falchi, Intelligence porta a casa il 27,00% di share.

Ex militare ormai ritirato dal servizio, Marco Tancredi (Raul Bova) riceve da sua moglie Lidia (Irene Ferri) la notizia di diventare padre. Ma i due sono spiati: Lidia riceve una chiamata da chi li sta spiando e corre per recarsi al supermercato. Marco si accorge che sua moglie ha dimenticato il portafoglio a casa e si appresta a raggiungerla.

Nel supermercato, intanto, è in atto una rapina; Lidia viene presa in ostaggio ma, a causa della reazione inaspettata della guardia del supermercato, viene colpita da un proiettile e muore.

Al funerale, Marco è distrutto dal dolore che gli trafigge il cuore per la perdita di Lidia; intanto, in casa dei due, qualcuno sta setacciando da cima a fondo per trovare un palmare appartenuto alla donna: Marco vede il denaro a terra, capisce che non si tratta di ladri comuni, della solita svaligiata di casa, ma di una ricerca mirata a qualcosa di ben preciso. Nei giorni a seguire, riordinando casa, Marco trova la chiave di una macchina, nascosta da Lidia nel parcheggio di un supermercato e intestata ad un tale Davide Borghi.

[ad]

Marco e la sua amica Giada (Ana Caterina Morariu) entrano nell’abitazione con le chiavi trovate; all’interno, vi trovano armi ed un vero e proprio arsenale militare; scovano decine di passaporti intestati a persone diverse ma tutte facenti riferimento a Lidia. Marco capisce che si tratta di una copertura, tutta quella roba era di Lidia. Nella confusione, viene rinvenuto anche il palmare: entrano in scena due uomini che seguono Marco e Giada intenti alla fuga. Per evitare di prendere in pieno una mamma con la carrozzina, Marco va fuori strada e la macchina fa dei giri su se stessa: i due sono salvi, ma ben presto vengono raggiunti dalla squadra che li continua a seguire.

Nel tragitto, Marco si accorge della cimice che aveva nei pantaloni e la getta, facendo perdere ogni traccia.

A controllare l’appartamento di Lidia è la squadra di Intelligence, la quale sta cercando di capire il motivo per cui la donna aveva una base segreta.

Marco cerca aiuto da Alberto, suo amico ai tempi della guerra, unica persona in grado di saper decifrare il palmare di Lidia; Alberto scopre che il 12 febbraio dello scorso anno Lidia si è recata a Praga per indagare sull’assassinio di un terrorista e che il palmare le è stato dato da una multinazionale, la Demicapital. Ma sotto sembra esserci qualcosa di strano e poco chiaro; così, Marco cerca di darsi da fare per cavane quante più informazioni possibili. Detto fatto, si reca alla sede della Demicapital ma viene bloccato dalle guardie all’ingresso. Prima di uscire, però, vede il suo ex capitano di missione, Carlo (Massimo Venturiello) che mostra dei documenti all’interno della Demicapital.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.